Archivio mensile:luglio 2014

martedì 29 luglio: Kill your boyfriend

kyb-vertigo

Treviso è famosa principalmente per Benetton e per il radicchio. Il che è un bene, perché io sono ghiotto di radicchio. Ha un bel colore. E poi è amaro. Io non so se tutto questo ha a che fare con i Kill Your Boyfriend, che praticamente sono qualcosa al confine con la new wave e lo shogaze, però fatto sta che a loro, che sono di Treviso, tocca il compito di chiudere questa stagione di Musica Sigillata, in un giorno tremendo della settimana, di un mese orribile, in cui tutti sono disposti a farsi un milione di ore di coda in autostrada per bagnarsi i piedi nelle alghe e le coppie con figli litigano in macchina e fuori dalla macchina e alla fine si lasciano e il bambino piange e chiede “siamo arrivati?”. Che poi, hai visto, sono tutti incazzati con le previsioni del tempo, in Riviera. Comunque, la questione è: se non vieni a Musica Sigillata martedì 29 luglio, poi non ci vieni più. Mai più. Bisogna ritirarsi finché si è all’apice. Ma noi non saremo mai all’apice. Quindi, facciamolo ora, finché siamo in tempo.

E’ una festa, come i funerali in cui tutti sono felici.
Ci vediamo alle 20.00, minuto più ma anche meno, al Caffè Rubik di Via Marsala 31/d.
Per quella cosa delle cassette, ci risentiamo quando saranno pronte. Se dovete riscuotere il cocktail sigillato, ora o mai più.
E questo. È. Tutto.
Se non che una volta mi hai detto “Dovresti toglierti quel ghigno dalla faccia”.
Annunci

domenica 27 luglio: quakers & mormons

quakers-8-1

La verità è che un trasloco ti risucchia tutto. Ma proprio tutto. E se ci aggiungi anche una ristrutturazione infinita, le cose si complicano. Questo per dire che, scomparsa la palma simbolo e con le piscine gonfiabili disperse negli scatoloni, sarà molto difficile che quest’anno si ripeta l’ormai tradizionale appuntamento con Mar Sala. Ma quello che conta è che domenica 27 luglio, a Musica Sigillata, arriva, in versione solitaria, Quakers & Mormons, il progetto più bello e scuro di Maolo Torreggiani,  dopo il tentativo di parmigiana coi fichi caramellati. L’ex anoressico golden boy dell’enogastronomia felsinea – al quale, per inciso, dovete il raggiungimento del budget che ha permesso questa edizione della rassegna anticommerciale per eccellenza – si presenta in solo con tutti i suoi aggeggi strani al Caffè Rubik di Via Marsala 31/d. Lui sta dentro. Voi state fuori. Facile. Alle 20.00 o giù di lì.

Non aggiungo altro perché è tutto scritto sul menu.
Quando ho acceso le casse, ho sentito un rumore. Ma veniva da dentro.

venerdì 11 luglio: nelcaso

1398677_582899991775139_2124288618_o

Senti, non mi era mai successo di dover rimandare un concerto causa maturità e invece ecco, con i Nelcaso, questo è accaduto. Perché loro sono giovanissimi, sul serio, e io ad averli chiamati a suonare, mi sento un po’ Pippo Baudo. Perché poi, tu dici, questi sono ragazzini e i ragazzini, quando cominciano a suonare insieme, lo sai, fanno roba tipo punk suonato malissimo e musica che non è proprio musica ma una roba così, che fai tanto perché hai preso 4 in matematica e hai voglia di sfondare un muro con il banco. E invece, guarda un po’, i Nelcaso, quando li ho sentiti a Bellaria, neanche riuscivo a vederli per la gente che c’era e suonavano cose che alla loro età non si suonano, tipo il banjo e la tromba. E non so chi stesse cantando, perché non riuscivo a vedere sul serio, ma c’era questa voce bellissima, soffocata, come di uno che ha ancora una brutta tosse ma sta prendendo il Bronchenolo in maniera non troppo metodica né come terapia ma piuttosto come dipendenza. Però, ecco, insomma, io ci terrei molto a vedere tanta gente a Musica Sigillata, venerdì 11 luglio. Lo sappiamo che ci sono tante cose quel giorno. Ma sono tutte dopo. Quindi, questa è una grande scommessa. Che poi, oh, diciamocelo, se non venite, fatti vostri. Noi siamo lì, dalle 20.00 ma anche prima. Al Caffè Rubik di Via Marsala 31/d.

Sono ore che quell’uomo guarda il buco in quell’albero di moquette.