venerdì 14 settembre: rigolò

Questa cosa non l’ho capita. Una volta sono andato al matrimonio di un mio amico solo per vedere se lui si sarebbe presentato. Nel momento in cui scrivo, i Rigolò sono probabilmente su uno di quei traghetti che dalla Sardegna portano i sardi e i non sardi verso il continente, quindi non ho capito esattamente cosa succederà, visto che Isa di Indipendead mi sta dicendo da giorni “Beh, i Rigolò sono in Sardegna, al massimo canterà una pecora”, allora io mi chiedo cosa sta succedendo. Sarebbe un peccato perdersi i Rigolò, che sono fondamentalmente due terzi degli ex Comaneci, vocalizzati da una pecora. Comunque io ci spero. Anche voi sperateci. Loro fanno una cosa tipo new folk che sfocia in territori ambient e noise. In un pezzo, all’inizio, c’è un bambino che canta cose strane che fanno un po’ paura, come in quei film di paura in cui un giovane è in una stanza vuota dove è stato massacrata una famiglia e si sente solo la voce di un bambino che canta qualcosa e allora il giovane comincia comprensibilmente a temere di avere fatto un terribile errore ad entrare in quella casa. Ad ogni modo, segna sull’agendina: Rigolò, venerdì 14 settembre a musica sigillata. Caffè Rubik, Via Marsala 31/d. Ore 20.00 ma se arrivi prima ti puoi ordinare anche un carcadè.
Per inciso, alla fine il mio amico è arrivato al matrimonio. Si è sposato. Poi l’abbiamo buttato in piscina. E lui si è aggirato per tutta la giornata in questa villa sulle colline indossando i pantaloni bianchi di sua cugina. Uno spettacolo agghiacciante.

In mezzo alla brughiera, ci sono le foglie secche. Sotto le foglie, c’è la terra. Guarda meglio.

Rigolò è il nuovo progetto di Andrea Carella, exComaneci, nato nel 2010 e ascrivibile a quel cantautorato malinconico e riflessivo di marca americana che gli è sempre stato congeniale. Col passare del tempo però la band si è arricchita non solo di nuovi protagonisti (Jenny Burnazzi, anche lei ex Comaneci, al violino, eMassimiliano Rassu al basso) ma anche di nuove suggestioni sonore. Una specie di nu-folk che arriva a sconfinare spesso con sonorità cinematografiche d’antan e addirittura noise. “

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: